Mentre ragiono bene su un bel testo, organico e strutturato, che possa descrivere questo blog, butto giù un elenco, certo non esaustivo né del tutto motivato nei suoi singoli punti. Con il passare dei post, l’elenco è di certo destinato ad allargarsi, ma in nessun caso terrò una traccia delle cose scritte prima e di quelle scritte dopo. Veniamo al dunque. Questo blog è:

Convinzioni

  • convinto dell’utilità della politica per la trasformazione sociale, la rimozione delle ingiustizie ai blocchi di partenza, la promozione della libertà: per questo, non può che stare geograficamente nella parte sinistra del campo di gioco;
  • convinto che la sinistra italiana sia stata dominata, negli ultimi anni, dalla sua parte più conservatrice e meno liberale;
  • convinto che la distinzione tra “liberismo” e “liberalismo” sia una roba per cui l’Italia è degna di essere sbertucciata in tutto il mondo. Essere per le libertà, e non essere per la libertà economica, è semplicemente una contraddizione logica;

Posizioni

  • a favore dei diritti delle persone. Quelle che si amano, quelle che si odiano, quelle che manco si conoscono;
  • duro con il crimine, duro con le cause del crimine;
  • a favore delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni;
  • filoisraeliano;
  • a favore della sperimentazione scientifica. Sì, anche quella sugli animali (perché voglio vedervi, voi animalisti, mentre date a vostro figlio medicinali non testati, e voglio pure vedervi mentre date al vostro cane di famiglia delle pasticche che non sono mai state sperimentate su un altro animale);
  • di nuovo a favore della sperimentazione scientifica. Sì, anche quella sugli OGM. Sì, anche quella sul nucleare;