Per la separazione delle carriere

A quanto pare, la raccolta firme per una proposta di legge popolare sulla separazione delle carriere dei magistrati sta andando bene, e ha già raccolto 41mila delle 50mila firme necessarie. Mi sembra decisamente un buon segnale. La raccolta, promossa dall’Unione delle Camere Penali Italiane, ed appoggiata da Radicali e liberali, non ha certo una eco mediatica importante: al contrario, vive nel disinteresse totale della grande informazione, anche a causa della presunta complessità tecnica della questione. Ma se è vero – come è vero – che non possiamo essere tutti esperti di procedure, processi ed affini, è vero anche che siamo tutti cittadini che, per una ragione o per l’altra, si trovano ad avere a che fare con un funzionamento vergognoso della giustizia, e siamo stanchi di vivere una situazione di evidente squilibrio tra accusa e difesa, così come siamo stanchi di vedere questo tema politicizzato sulla nostra pelle. Per questo, spero che l’iniziativa abbia ancora più successo. Si possono trovare tutte le informazioni sul sito separazionedellecarriere.it